Come creare e gestire una campagna AdWords [PARTE I]

a cura di Matteo D’Agostino, Esperto Internet Marketing
laureato in Filosofia ed in Informatica umanistica alla Ca’ Foscari di Venezia, si è specializzato in web marketing alla University of California Irvine e all’Oxford College of Marketing.

DALLA CREAZIONE ALLA GESTIONE DI UNA CAMPAGNA DI SUCCESSO

In questo articolo, suddiviso in due parti, parleremo di come creare e gestire una campagna AdWords di successo, tralasciando tutti quegli aspetti secondari che complicherebbero inutilmente il discorso. Iniziamo con il primo passo, la creazione di un account Google Ads. La pagina di accesso alla piattaforma di Google Adwords richiede l’email e la password di una casella di posta elettronica Gmail. Se non disponi di questi dati, apri una casella Gmail. Viceversa, inserisci email e password e accedi al sistema. A questo punto, per creare la campagna, basterà seguire la procedura guidata e quindi compilare i vari campi con le informazioni richieste (fuso orario, valuta, sito web, ecc…)

Al termine della procedura, riceverai un’email di benvenuto avente come oggetto “Come iniziare con Google AdWords”. All’interno troverai alcuni link a risorse online e un numero di assistenza dedicato. Puoi chiamare e ricevere supporto gratuito via telefono, ma ricorda che il vero obiettivo del servizio clienti, prima di “aiutarti” a spendere meglio i soldi, è aumentare il fatturato dell’azienda. Sentiti comunque libero di consultare fonti diverse, l’ultima parola spetta sempre a te! Una volta settata l’ossatura della campagna, puoi modificare i singoli parametri con estrema precisione. In questa fase di prova ti consiglio di impostare un budget giornaliero minimo (0,01 centesimi). Eviterai di spendere troppi soldi senza rendertene conto, magari perché squilla il telefono e ti dimentichi di salvare le impostazioni!

CAPIRE LO SCHEMA A PIRAMIDE PER CAPIRE COME FUNZIONA ADWORDS

Ora che hai di fronte la dashboard (pannello di controllo) di Google AdWords, devi capire come organizzare gli annunci pubblicitari. Immagina una piramide. Nella parte alta c’è la tua campagna, associata al tuo sito web e al tuo account Google. Subito sotto, ci sono i gruppi di annunci, suddivisi a loro volta in tanti singoli annunci. Per ogni gruppo di annunci hai la possibilità di selezionare numerose parole chiave che rispettano le norme AdWords. Vediamo ad esempio come potrebbe essere organizzata la campagna AdWords per promuovere un ecommerce di cover del telefono:

– Campagna “Cover Cellulare”

– Gruppo annunci “Cover iPhone”

– Annuncio 1

– Annuncio 2

– Annuncio 3

– Gruppo annunci “Cover Samsung”

– Annuncio 1

– Annuncio 2

– Annuncio 3

– Gruppo annunci “Cover Nokia”

– Annuncio 1

– Annuncio 2

– Annuncio 3

I singoli annunci associati a ciascun Gruppo di annunci compariranno su Google quando l’utente digiterà le parole chiave che abbiamo stabilito. È chiaro che più andiamo nello specifico, più i nostri annunci risponderanno alle richieste del target e, di conseguenza, aumenteranno il rendimento della campagna. Nella seconda parte di questo articolo, ti svelerò alcuni segreti per gestire la campagna AdWords nel tempo.