Migliorare il Proprio Sito Web: consigli pratici

Dalla seo ai test, ecco i consigli per migliorare un sito secondo Google

Consigli per migliorare il proprio sito webNella pagina di supporto su come migliorare il proprio sito web, Google suggerisce alcune linee guida “come ausilio per progettare siti web”. I punti presi in considerazione nell’analisi sono 3: Aspetti che rendono grande un sito, Ottimizzazione del ranking nella ricerca e Monitora e testa il tuo sito web.  Vale la pena cominciare dal primo punto, forse il più significativo per capire come sia possibile migliorare il proprio sito e renderlo vincente. Quali sono dunque gli aspetti che rendono grande un sito? Secondo lo stesso motore di ricerca più utilizzato in Italia e in moltissimi altri paesi del mondo, questi corrispondono a 6 diverse indicazioni, validi non solo per la progettazione ma anche per la ristrutturazione di un sito. Eccoli riassunti di seguito.

  • Pensa come i tuoi clienti
    Quando pensi, progetti o valuti il tuo sito web, prova a immedesimarti in uno dei tuoi clienti e a eseguire una delle azioni che ti aspetti da lui.
  • Includi solo lo stretto indispensabile
    Troppi link, troppe immagini o troppo testo possono disorientare un potenziale cliente.
  • Assicurati che le tue pagine vengano caricate rapidamente
    Se i tuoi clienti non riescono a caricare la tua pagina, non acquisteranno neppure i tuoi prodotti. In generale, cerca di evitare troppe immagini, immagini di grandi dimensioni e widget complessi.

  • Mantieni aggiornati i contenuti
    Non è necessario dedicare troppo tempo all’aggiornamento del tuo sito web, ma assicurati che le tue informazioni non siano obsolete, ad esempio annunci relativi a saldi già conclusi o prezzi non aggiornati.
  • Includi dati di contatto
    Molti clienti, soprattutto quelli dei negozi con località fisiche, visitano i siti web per ottenere dati di contatto. La posizione ideale per inserire questi dati è a fondo pagina. Ti consigliamo di includere un link ben visibile ai tuoi dati di contatto in ogni pagina.
  • Adatta il tuo sito alla navigazione da cellulari
    Molti dei tuoi clienti si collegano al tuo sito web utilizzando telefoni cellulari. Anziché perdere questi potenziali clienti, offri loro un modo per ottenere almeno le informazioni più importanti, se non, addirittura, di navigare su tutto il tuo sito.

E POI CI SONO L’OTTIMIZZAZIONE SEO E IL MONITORAGGIO…

Altri consigli che Google offre per migliorare il proprio sito web riguardano l’ottimizzazione per i motori di ricerca (SEO) e il monitoraggio del sito stesso e delle sue performance. Della prima questione abbiamo già parlato nell’articolo su Come trovare clienti con Google, scoprendo che esiste non solo il sistema a pagamento (con Google AdWords) ma anche quello “naturale”, che prevede appunto l’ottimizzazione del sito per determinate parole chiave (keyword). Ma attenzione all’ultimo consiglio: monitora e testa il tuo sito web. Qui l’indicazione è di usare Google Analytics per tenere traccia dei visitatori e sapere quante volte le pagine del sito sono state visualizzate, per quanto tempo, da quali paesi ecc… In un secondo momento, intervenire per correggere i punti deboli.