15 Consigli per il tuo sito web aziendale

Il consiglio d’oro per il tuo sito web? Non esiste, ecco perché

Consigli sito web aziendale

Si sa, sono tutti bravi a dare consigli, ma se i consigli riguardano il tuo sito web aziendale, apriti cielo. “Devi rifare la grafica, perché senza grafica non vai da nessuna parte!”. “Hai già rifatto la grafica? Ma il problema erano i tempi di caricamento delle pagine, migliora quelli e arriverai primo su Google!”. “Sono un esperto di marketing e so io cosa consigliarti: al tuo sito aziendale serve… un nuovo sito aziendale!”.

Ma quando si tratta di valutare la qualità di un sito web siamo davvero sicuri che un solo consiglio, e quindi un solo intervento, possa rappresentare una svolta? O è meglio guardare all’insieme e studiare una strategia di marketing globale, prendendo in considerazione i diversi aspetti che decidono il successo di un’azienda nel 2015? La verità è che il web non è più quello di una volta. Oggi come oggi bisogna darsi da fare a 360 gradi. Ecco i nostri 15 consigli per valutare la qualità dare una carica di energia al tuo sito web aziendale.

CONSIGLI SITO AZIENDALE: DAL BLOG AI SOCIAL NETWORK, I 15 MUST

1)  ATTIVA LA VERSIONE MOBILE DEL TUO SITO

Il traffico da mobile è aumentato e continua ad aumentare a ritmi vertiginosi. Ciò significa che gli utenti da smartphone hanno sempre più peso e vanno accontentati. Come? Con un sito web cosiddetto “responsive”, capace di adeguarsi alla visualizzazione su display di telefonini e tablet di ultima generazione.

2)  OFFRI UN SERVIZIO GRATUITO E SENZA IMPEGNO

Cosa sceglieresti tra un negozio che ti fa pagare il parcheggio e un altro che non te lo fa pagare? Ovviamente il negozio con parcheggio gratuito. Per lo stesso motivo, considera sempre che anche nel web è buona cosa  offrire un servizio o un prodotto a costo zero. Ad esempio la versione demo di un software, o una semplice consulenza, o ancora un campione omaggio di cosmetici. Ovviamente senza impegno!

3)  CONTROLLA I CONTENUTI E LA COMUNICAZIONE

In moltissimi siti aziendali (e non solo) viene sistematicamente ignorata la comunicazione, che invece è una parte fondamentale di qualsiasi progetto digitale. Con le parole, e quindi con i contenti, si veicolano messaggi, slogan, e tutte le informazioni in grado di spiegare i plus dell’azienda e i benefici di un prodotto.

4)  LAVORA SUI PRINCIPALI SOCIAL NETWORK

Mai trascurare i social network. La prima cosa che farà un utente quando entra nel tuo sito aziendale sarà cliccare sull’icona di Facebook per dare un occhio al tuo profilo. Se non troverà nulla, o se scoprirà che nessuno ti segue, farai una pessima figura!

5)  RIDUCI AL MINIMO I TEMPI DI CARICAMENTO

I tempi di caricamento delle pagine sono importanti, da questi dipende in parte il posizionamento su Google e in parte la percentuale di utenti che scelgono se aspettare o abbandonano il sito web. Minore è il tempo di caricamento, maggiori sono le performance e quindi l’apprezzamento del pubblico.

6)  DIMOSTRA COSA SAI FARE E COSA HAI GIA’ FATTO

Se ti proponessi con un sito privo di portfolio e con un altro con portfolio, sta sicuro che gli utenti ti contatterebbero dal sito con portfolio. Non è una regola matematica ma una questione di buon senso: la gente si fida di chi può dimostrare di sapere fare e di avere fatto in passato ciò di cui anche loro hanno bisogno.

7)  APRI UN BLOG E SCRIVI POST INTERESSANTI

Il blog è ad oggi il mezzo per eccellenza dove fare inbound marketing. Si tratta di un marketing che attira gli utenti offrendo loro risposte a dubbi, domande o curiosità. Invece di spendere migliaia di euro in pubblicità, si creano decine di post, ciascuno su un argomento interessante per la tua nicchia. E se l’utente trova il tuo articolo, ciò vuol dire che sei già a metà dell’opera…

8)  SII IL PIU’ TRASPARENTE POSSIBILE

Non sottovalutare l’attenzione della rete. Ci sarà sempre qualcuno che vorrà sapere chi sei, dove si trova la tua azienda, qual è la tua privacy policy e tanti altri dettagli che dettagli non sono. Sii trasparente e non nascondere nulla, meno che mai i particolari!

9)  PROPONI CONDIZIONI DI VENDITA SUPERIORI

I tuoi concorrenti garantiscono 2 anni di manodopera, uscita di un tecnico, ricambi e assistenza? Bene, il nostro consiglio è di proporne 3, o meglio ancora 5. Hai trovato qualcuno che riesce a dare la spedizione gratuita sopra i 90 euro? Ottimo, tu dalla sopra i 50! Le tue condizioni di vendita devono essere superiori, solo così riuscirai a distinguerti.

10)  SEMPLIFICA AL MASSIMO LA MODALITA’ DI CONTATTO

Chi visita il tuo sito, anche da un telefonino, deve poterti contattare in massimo 1 o 2 clic. Fai in modo che ci sia sempre una pagina contatti bene in vista, o magari una chat per messaggi in tempo reale. Nel footer del sito (parte bassa) devono comparire inoltre l’indirizzo e se possibile un numero di telefono fisso e mobile.

11)   OTTIMIZZA IL SITO WEB PER I MOTORI DI RICERCA

Un sito aziendale non riceve visite perché è online. Un sito aziendale riceve visite perché è visibile sui motori di ricerca, e cioè perché compare ai primi posti di Google (che in Italia detiene il monopolio assoluto). Per essere ai primi posti occorre ottimizzare il sito e quindi mettere in pratica una serie di azioni di SEO (Search Engine Optimization). Lo vedi quante cose bisogna controllare?

12)  VALUTA LA TRADUZIONE IN ALTRE LINGUE

Hai mai pensato a quanti stranieri vivono in Italia? Studenti in Erasmus, mogli di dirigenti che non conoscono la lingua, lavoratori temporanei che parlano solo in inglese con i colleghi… Perché escluderli dal tuo business? Traduci il sito nelle principali lingue e otterrai più visite e maggiore grado di soddisfazione da parte del tuo pubblico.

13)  SFRUTTA GLI INFUENCER DEL TUO SETTORE

Il ruolo degli influencer è veramente prezioso. Sono loro i tuoi potenziali testimonial. Se ad esempio gestisci un tour operator, potresti cercare blogger che parlano di viaggi e chiedere a loro una recensione del tuo servizio, o di un pacchetto viaggio che desideri spingere più degli altri. In cambio, è prassi comune omaggiare il blogger di uno sconto, di un week end in una struttura partner o magari di un’intera settimana in un altro paese, per un reportage completo che verrà letto dal suo seguito.

14)   ORGANIZZA DI TANTO IN TANTO UN CONTEST

Hai presente i cari vecchi concorsi a premi? Ebbene, sappi che esistono anche nel web (tipici su Facebook) e sono uno dei metodi migliori per smuovere le acque intorno a un certo prodotto o servizio. Valuta di organizzarne uno di tanto in tanto, il pubblico della rete ne sarà entusiasta!

15)  INTEGRA IL TUO MARKETING CON IL PAY-PER-CLIC

Rimane ancora un prodotto o un servizio che non riesci a promuovere nonostante tutto? Bene, evita di perderci la testa e giocati il jolly del pay-per-clic. Con una campagna AdWords ben organizzata potrai ottenere risultati grandiosi senza troppi sforzi.